Salta al contenuto

« Indietro

Comunicato stampa: posticipo scadenza conguagli (21-3-2015)

ACCOLTO L'INVITO DELLA REGIONE:

POSTICIPATE LE SCADENZE

DEI CONGUAGLI REGOLATORI

 

Abbanoa ha accolto l'invito della Regione e ha deciso di posticipare le scadenze relative ai conguagli regolatori in ragione dell'istruttoria avviata dall'Authority per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico.

"Grazie all'intervento del Presidente della Regione e dell'Assessore ai Lavori Pubblici", commenta l'amministratore unico di Abbanoa, Alessandro Ramazzotti, "il Governo ha ascoltato le preoccupazioni della Sardegna ed ha chiesto l'intervento dell'Autoritá delle tariffe, che proprio ieri ha aperto l'istruttoria per valutare la possibilità di un intervento tale da permettere al Gestore di incassare subito quanto dovuto, con un meccanismo di perequazione che consentirà di rateizzare  in più anni gli importi dovuti in modo da limitare il più possibile l'impatto sociale. In quest'ottica ci siamo messi a disposizione dell'Autorità per fornire tutti i dettagli tecnici necessari".

La decisione dell'Autorità introduce un concetto nuovo di perequazione anche per le società del Servizio idrico integrato: quando il costo del servizio legittimamente riconosciuto al gestore ha un impatto sociale eccessivo nei confronti dei Clienti serviti, si può intervenire per alleviarne gli effetti sui cittadini consentendo, grazie all'anticipazione, uno spostamento nel tempo del momento della richiesta di pagamento e una maggiore rateizzazione.

Rinviato il pagamento per tutti i Comuni: l'invio delle bollette è posticipato. Anche per le fatture già consegnate con scadenza 31 marzo (Comuni di Cagliari e Sassari) è confermato il posticipo.

I tempi. Il dettaglio della decisione dell'Autorithy consentirà ad Abbanoa di  stabilire sia i tempi che le migliori forme di dilazione. L'obiettivo è andare incontro il più possibile ai clienti in un momento di grande difficoltà.

Abbanoa continua nel miglioramento dei servizi attraverso il potenziamento dei sistemi di pagamento tradizionali e innovativi, garantendo la certezza degli importi tramite i consumi certificati e le letture effettive dei contatori. La massiccia attività di recupero crediti sta inoltre permettendo di affrontare in modi efficace il tema della morosità, con avvisi e segnalazioni dirette agli utenti in ritardo con i pagamenti.