Salta al contenuto

« Indietro

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEI DUE COMPONENTI ESTERNI DELL’ORGANISMO DI VIGILANZA EX ART. 6 DEL D.LGS. 231/01

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEI DUE COMPONENTI ESTERNI

DELL'ORGANISMO DI VIGILANZA EX ART. 6  DEL D.LGS. 231/01

 

In ottemperanza a quanto previsto dal D.Lgs. n. 231/2001 e s.m.i. in materia di responsabilità delle società, Abbanoa SpA (di seguito Abbanoa) ha adottato un Modello di Organizzazione e Gestione (di seguito MOG) sulla cui osservanza deve controllare l'Organismo di Vigilanza (di seguito OdV).

Abbanoa SpA deve individuare professionisti idonei ai quali affidare l'incarico di componenti dell'ODV secondo quanto previsto dal D.Lgs. 231/2001.

1                Art. 1 – FIGURE PROFESSIONALI DESTINATARIE DELL'INCARICO.

Abbanoa S.p.A., in esecuzione di Determinazione dell'Amministratore Unico del 03/11/2017 pubblica un avviso per l'acquisizione di  manifestazioni di interesse al fine di individuare due componenti (di cui uno per le funzioni di Presidente) del costituendo Organismo di Vigilanza di Abbanoa con le seguenti caratteristiche professionali:

−      Presidente, Dottore Commercialista iscritto al Registro dei Revisori Legali;

−      Componente, iscritto all'Albo degli Avvocati con un'esperienza professionale almeno quinquennale.

2                Art. 2 – OGGETTO DELL'INCARICO.

L'incarico di tipo individuale, avente natura di prestazione d'opera intellettuale, prevede lo svolgimento, nell'ambito del costituendo Organismo di Vigilanza, delle attività previste dall'art. 6 del D.Lgs. 231/2001 e dalle altre norme applicabili, vale a dire il compito di vigilare sul funzionamento e l'osservanza del modello di organizzazione, gestione e controllo che è stato adottato da Abbanoa (il "Modello") e di curarne l'aggiornamento, oltre che di svolgere tutte le attività connesse all'incarico.

L'Organismo che, oltre ai due componenti di cui alla presente selezione, sarà formato anche da un componente facente parte della struttura aziendale, nell'ambito delle sue prerogative, avrà i seguenti compiti:

·         con riferimento alla verifica dell'efficacia del Modello, dovrà:

−      condurre ricognizioni dell'attività aziendale ai fini della mappatura aggiornata delle aree di attività "sensibili" nell'ambito del contesto aziendale;

−      definire le attività nelle aree sensibili avvalendosi delle funzioni aziendali competenti;

−      verificare l'adeguatezza delle soluzioni organizzative adottate per l'attuazione del Modello (definizione dei rapporti con collaboratori esterni, formazione del personale, provvedimenti disciplinari, ecc.), avvalendosi delle funzioni aziendali competenti;

·         con riferimento alla verifica dell'osservanza del Modello, dovrà:

−      promuovere idonee iniziative per la diffusione della conoscenza e della comprensione dei principi del Modello;

−      raccogliere, elaborare e conservare le informazioni rilevanti in ordine al rispetto del Modello, nonché aggiornare la lista di informazioni che devono essere trasmesse all'Organismo o messe a sua disposizione;

−      in ogni caso, effettuare periodicamente verifiche sull'operatività posta in essere nell'ambito delle aree di attività a maggior rischio di compimento di reati;

−      condurre le indagini interne per l'accertamento di presunte violazioni delle prescrizioni del Modello;

−      proporre eventuali sanzioni

·         con riferimento all'effettuazione di proposte di aggiornamento del Modello e di monitoraggio della loro realizzazione, dovrà:

−      sulla base delle risultanze emerse dalle attività di verifica e controllo, esprimere periodicamente una valutazione sull'adeguatezza del Modello rispetto alle prescrizioni normative ed all'effettiva organizzazione aziendale;

−      in relazione a tali valutazioni, presentare periodicamente all'organo amministrativo:

o   le proposte di adeguamento del Modello alla situazione desiderata e/o a quella realmente esistente nel caso in cui riscontri differenze rispetto all'effettiva organizzazione aziendale;

o   le azioni necessarie per la concreta implementazione del Modello (espletamento di procedure, adozione di clausole contrattuali standard, ecc.);

−      verificare periodicamente l'attuazione ed effettiva funzionalità delle soluzioni/azioni correttive proposte.

La responsabilità ultima dell'adozione e dell'efficace attuazione del Modello resta comunque in capo all'organo amministrativo, come disposto dal D.Lgs. 231/2001.

 

Art. 3 – DURATA DELL'INCARICO

L'incarico ha durata triennale, a partire dalla data di nomina dell'Organismo di Vigilanza.

L'Organismo di Vigilanza non può essere revocato se non per giusta causa.

A tale proposito, per giusta causa di revoca dovrà intendersi:

·         l'interdizione o l'inabilitazione ovvero una grave infermità che renda il componente dell'Organismo di Vigilanza inidoneo a svolgere le proprie funzioni di vigilanza o un'infermità che, comunque, comporti l'assenza dal luogo di lavoro per un periodo superiore a tre mesi;

·         l'attribuzione all'Organismo di Vigilanza di funzioni e responsabilità operative incompatibili con i requisiti di autonomia di iniziativa e di controllo, indipendenza e continuità di azione, che sono propri dell'Organismo di Vigilanza;

·         un grave inadempimento dei doveri propri dell'Organismo così come definiti nel presente Modello;

·         una sentenza di condanna della Società ai sensi del Decreto 231, passata in giudicato, ovvero un procedimento penale concluso tramite c.d. "patteggiamento", ove risulti dagli atti l'omessa o insufficiente vigilanza" da parte dell'Organismo di Vigilanza, secondo quanto previsto dall'art. 6, comma 1, lett. d) del citato Decreto 231;

·         una sentenza di condanna passata in giudicato, a carico del componente dell'Organismo di Vigilanza per aver personalmente commesso uno dei reati previsti dal citato Decreto 231;

·         una sentenza di condanna passata in giudicato a carico del componente dell'Organismo di Vigilanza, ad una pena che importa l'interdizione, anche temporanea, dai pubblici uffici, ovvero l'interdizione temporanea dagli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese.

Nei casi sopra descritti in cui sia stata emessa una sentenza di condanna, il Consiglio di Amministrazione, nelle more del passaggio in giudicato della sentenza, potrà altresì disporre, sentito il Collegio Sindacale, la revoca dei poteri del componente dell'Organismo di Vigilanza.

Ciascun componente dell'Organismo di Vigilanza potrà recedere in ogni momento dall'incarico mediante preavviso di almeno 2 mesi.

 

Art. 4 – CORRISPETTIVO DELL'INCARICO

L'incarico prevede un compenso annuo lordo pari ad € 10.000,00 per il Presidente e pari ad € 8.000,00 per il componente (importi da intendersi oltre eventuale rivalsa per oneri di cassa previdenziale, contributi ecc. ed IVA, se dovuta).

 

Art. 5 – REQUISITI DI AMMISSIONE

Potranno presentare domanda di ammissione alla selezione coloro che, al momento della data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione siano in possesso dei seguenti requisiti.

 

5.1 Requisiti generali

a)    Cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell'Unione Europea;

b)    godimento dei diritti civili e politici;

c)    non aver riportato condanne penali che escludano dall'elettorato attivo o che impediscano l'esercizio della professione o che incidano sulla moralità professionale;

d)    non essere stati destituiti o dichiarati decaduti dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione;

e)    non aver riportato condanne penali e non essere destinatari di provvedimenti che riguardano l'applicazione di misure di prevenzione;

f)    avere una assicurazione professionale con massimale adeguato che copra specificamente i rischi derivanti dal negligente svolgimento dell'incarico di membro di un Organismo di Vigilanza di cui all'art. 6, D. Lgs 231/2001;

g)    non avere più di tre incarichi in corso come Presidente o Componente di altri Organismi di Vigilanza.

Costituiscono titolo di valutazione preferenziale la certificazione come auditor/lead auditor, l'iscrizione al registro dei revisori degli enti locali e l'aver ricoperto il ruolo di membro di un OdV di società e/o enti con oltre 50 dipendenti 250 dipendenti e 50 milioni di euro di fatturato [ERRATA CORRIGE PER ERRORE MATERIALE]

 

 

5.2 Requisiti professionali per la posizione del Presidente

  1. Dottore Commercialista con iscrizione al Registro dei Revisori Legali e comprovato esercizio della professione da almeno 3 anni alla data della partecipazione.

 

5.3 Requisiti professionali per la posizione di componente

  1. Iscrizione all'Albo degli Avvocati e comprovato esercizio della professione da almeno 3 anni alla data della partecipazione;
  2. Abilitazione alla suddetta iscrizione e svolgimento di attività professionale, o di lavoro dipendente, in settori giuridici, economici, fiscali, amministrativi da almeno 5 anni alla data di partecipazione.

 

Art. 6 – CAUSE DI ESCLUSIONE

Non possono partecipare alla selezione:

-      coloro che sono stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione;

-      coloro che sono stati decaduti dall'impiego per aver conseguito dolosamente la nomina mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;

-      coloro che siano stati interdetti dai pubblici uffici a seguito di sentenza passata in giudicato;

-      coloro che abbiano riportato condanne penali o che siano destinatari di provvedimenti che riguardino l'applicazione di misure di prevenzione;

-      coloro che siano inibiti, per legge o per provvedimento disciplinare, all'esercizio della libera professione;

-      Coloro che sono o sono stati nei cinque anni precedenti dipendenti, collaboratori, consulenti o fornitori di Abbanoa;

-      i parenti o affini entro il quarto grado di dipendenti o componenti degli organi amministrativi e di controllo di Abbanoa;

-      i parenti o affini entro il quarto grado di componenti degli organi elettivi o esecutivi delle Regione, delle Province e dei Comuni serviti da Abbanoa;

-      coloro che si trovino in conflitto di interessi, anche potenziale, con Abbanoa;

-      coloro che non possiedono i requisiti precedentemente indicati.

 La sussistenza delle condizioni citate dovrà essere autocertificata dai candidati e comprovata, all'atto della nomina, da idonea documentazione pena l'automatica decadenza dall'incarico.

 

Art. 7 – MODALITA' DI PARTECIPAZIONE

Ai fini della presente selezione i candidati  dovranno far pervenire perentoriamente entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 13/11/2017 15/11/2017  apposito plico presso il seguente indirizzo: Abbanoa S.p.A. – Viale A. Diaz, 116 - 09126 - Cagliari, mediante raccomandata A.R., posta celere, corriere ovvero mediante consegna a mano, (dalle 09:00 alle 13:00 di tutti i giorni feriali, escluso il sabato) all'ufficio protocollo, che redigerà apposita ricevuta indicante la data e l'ora di presentazione.

Il suddetto plico sigillato e siglato sui lembi di chiusura, dovrà riportare l'esatto indirizzo del mittente, i numeri di telefono e di fax e la seguente dicitura:

 

« NON APRIRE – CONTIENE:

 MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA NOMINA A COMPONENTE ORGANISMO DI VIGILANZA D. LGS 231/2001– Profilo: "Presidente", oppure Profilo: "Componente"

 

Nella manifestazione di interesse il candidato dovrà dichiarare:

−      Cognome e nome

−      Luogo e data di nascita

−      Cittadinanza

−      Residenza ed eventuale domicilio

−      Comune nelle cui liste elettorali è iscritto

−      Idoneità fisica all'impiego

−      Possesso dei requisiti professionali richiesti

−      Mancanza di condanne penali riportate

−      Eventuale domicilio cui trasmettere comunicazioni inerenti l'avviso di selezione

−      La presa visione dell'avviso pubblico di selezione e l'accettazione integrale  e senza riserve dei contenuti dello stesso, in ogni sua parte

−      Il consenso all'utilizzo dei dati personali forniti, in conformità e nei limiti di quanto previsto in materia dal D. Lgs 196/2003

−      Di essere a conoscenza e di impegnarsi a rispettare le disposizione del D. Lgs 231/2001, del "Modello", del Codice di condotta di Abbanoa

−      La conoscenza delle sanzioni penali previste dalla legge in caso di dichiarazioni mendaci e falsità in atti.

Alla domanda, redatta secondo il modulo allegato A, dovrà essere allegato un curriculum formativo e professionale, formato europeo, che dovrà essere sottoscritto in ogni pagina ed allo stesso dovrà essere allegata copia del documento di identità del sottoscrittore.

 

Il concorrente dovrà anche allegare tutta la documentazione, in carta semplice, riguardante gli studi svolti, le esperienze professionali maturate, unitamente ad un elenco dei documenti presentati.

I certificati relativi ai titoli dovranno essere rilasciati dall'autorità o dagli uffici competenti e contenere, oltre alle generalità complete del candidato, tutti gli elementi necessari alla loro valutazione.

I titoli che il candidato intende produrre per la valutazione, con la singola domanda di partecipazione alla selezione, potranno essere prodotti in originale, in copia conforme all'originale, oppure in copia corredata da apposita dichiarazione sottoscritta ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 che ne attesti l'autenticità.

 

Art. 8 – CRITERI DI SELEZIONE DEI CANDIDATI

La selezione avverrà con l'utilizzo del criterio della comparazione degli elementi curriculari ed eventuale colloquio.

Della valutazione delle candidature si occuperà la Commissione giudicatrice composta da tre membri e nominata dal Direttore Generale che redigerà apposito verbale.

 

La Commissione procederà all'apertura dei plichi pervenuti per accertarne il contenuto e verificare che i candidati siano in possesso dei requisiti obbligatori, di cui ai precedenti punti 5 - 5.1 – 5.2 -5.3, procedendo all'esclusione dei soggetti in relazione ai quali risulti mancante anche uno solo dei requisiti, ovvero, dei soggetti che presentassero una o più cause di esclusione di cui al punto 6.

Si procederà, quindi, all'analisi ed alla valutazione degli elementi curriculari.

Abbanoa declina ogni responsabilità per disguidi e/o smarrimenti delle eventuali comunicazioni previste dal presente avviso, che fossero determinati da inesatte e/o incomplete dichiarazioni da parte del candidato circa il proprio recapito, da mancata o tardiva comunicazione di variazioni rispetto a quello comunicato nella domanda, o che fossero imputabili a fatti fortuiti, di forza maggiore o, in ogni caso, imputabili a terzo.

L'azienda si riserva di procedere alla nomina del membro della commissione anche nel caso vi sia una sola autocandidatura per posizione, a patto che soddisfi i requisiti di ammissione e professionali di cui ai punti precedenti.

A ciascuno dei candidati verranno attribuiti dei punteggi, per un totale di 100 punti, secondo i seguenti:

  

CRITERI DI VALUTAZIONE

PUNTI

1

Svolgimento di incarichi aventi ad oggetto il ruolo di componente di un OdV ai sensi dell'art. 6 D. Lgs 231/2001

10 per ogni incarico (max 40)

2

Svolgimento di incarichi di amministrazione o controllo o revisione di enti di cui agli artt. 113 e ss del D. Lgs 267/2000

10 per ogni incarico (max 40)

3

Pubblicazioni, partecipazione a convegni o altre produzione documentali comprovanti una specifica preparazione nelle materie oggetto dell'incarico

5 per ogni documento a comprova (max 20)

 

Completata la valutazione dei curricula, la società si riserva la facoltà di convocare i candidati ritenuti più idonei.

Durante l'eventuale colloquio la Commissione giudicatrice valuterà:

-      la conoscenza specifica e padronanza della materia oggetto dell'affidamento;

-      l'attitudine alla gestione individuale dell'incarico;

-      l'attitudine al confronto ed alla relazione.

 

Art. 9 – PUBBLICITA'

L'avviso è pubblicato integralmente nel sito internet di Abbanoa, www.abbanoa.it.

 

Art. 10 – AFFIDAMENTO DELL'INCARICO

Abbanoa S.p.A. affiderà l'incarico sulla base delle risultanze dei lavori della Commissione.

I professionisti selezionati  riceveranno una comunicazione dell'esito della selezione.

L'incarico sarà impegnativo ad avvenuta adozione dell'atto di nomina dell'OdV a cura dell'organo amministrativo.

Il contratto sarà stipulato nella forma della scrittura privata, i cui contenuti minimi saranno:

 

• generalità del contraente;

• oggetto della prestazione;

• modalità di esecuzione e adempimento dell'incarico, ivi incluso eventuale uso delle apparecchiature aziendali;

• termine di durata dell'incarico;

• corrispettivo della prestazione e modalità di pagamento, modalità di rimborso spese;

• esclusione di responsabilità del committente per fatti derivanti direttamente o indirettamente dallo svolgimento dell'incarico;

• dichiarazione del contraente di non essere incompatibile con l'incarico affidatogli;

• casi di revoca o rescissione del contratto per inadempienza e previa contestazione dei fatti.

• foro competente per le controversie.

 

Nessun rimborso o compenso potrà spettare al Professionista per le spese sostenute in dipendenza della presente procedura.

L'esito della ricerca e l'assegnazione dell'incarico saranno pubblicati nel sito internet di Abbanoa, www.abbanoa.it.

Abbanoa  SpA si riserva la facoltà di dar luogo all'esecuzione dell'incarico in oggetto in via d'urgenza nelle more della sottoscrizione del contratto.

 

L'OdV dovrà riunirsi presso la sede di Abbanoa SpA non meno di una volta ogni quindici giorni, provvedendo alla redazione di verbali che dovranno essere resi noti agli Organi Societari (Amministratore Unico, Collegio Sindacale, Direzione Generale).

 

Art. 11 – ULTERIORI INFORMAZIONI

L'affidamento dell'incarico è sottoposto alla rigorosa osservanza delle norme previste dalla Legge 13/08/2006 n° 136 e s.m.i. ed, in particolare, dell'art. 3 (tracciabilità dei flussi finanziari).

 

Il Responsabile del procedimento è: la  Dott.ssa Emmanuela Onnis

 

Il trattamento dei dati personali dei soggetti richiedenti, effettuato ai sensi del D.Lgs.n.196/2003 e s.m.i. sarà effettuato nei limiti necessari a perseguire le finalità sopra indicate, con modalità e strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei richiedenti.

Cagliari, 03/11/2017

 

Abbanoa S.p.A.

Direzione Generale

Il Responsabile

Dott. Sandro Murtas