Salta al contenuto

« Indietro

11-10-2018 Danni del maltempo a Sarroch, Capoterra e Castiadas

Comunicato stampa dell'11 ottobre 2018

 

I DANNI DEL MALTEMPO: FUORIUSO IL SOLLEVAMENTO ENAS DEL CIXERRI,

INTERROTTA L'ALIMENTAZIONE DEL POTABILIZZATORE DI SARROCH,

A CASTIADAS CONDOTTA DISTRUTTA DALLA PIENA DEL FIUME

Squadre di Abbanoa mobilitate nei territori colpiti dalle alluvioni

dove si registrano ingenti danni agli impianti e alle reti idriche e fognarie

Impianti bloccati da black-out elettrici, condotte e pozzi travolti dalle ondate di piena, ntasamenti fognari, tombini saltati, eccezionale riversamento di detriti in fognatura trascinati dalle acque piovane fino a inondare i depuratori. L'eccezionale ondata di maltempo di questi giorni ha creato ingenti danni alle strutture del servizio idrico integrato. Abbanoa sta schierando sul campo nelle zone colpite tutti gli uomini e mezzi necessari per far fronte alle numerose criticità: 20 squadre di pronto intervento, tecnici elettromeccanici, operatori con autospurgo e autobotti per le zone disalimentate.

Sarroch. Il maltempo ha causato anche un guasto elettrico nell'impianto di sollevamento dell'Enas, Ente acque della Sardegna, che dall'invaso del Cixerri rifornisce di acqua grezza l'impianto di potabilizzazione di Abbanoa a Sarroch dal quale, a sua volta, dipende l'approvvigionamento di acqua potabile dell'acquedotto sud-occidentale al servizio di Sarroch, Villa San Pietro, Pula e Domus de Maria. Le squadre di Abbanoa si sono immediatamente attivate per eseguire le manovre necessarie a garantire il servizio idrico nei centri interessati sfruttando le scorte dei serbatoi. Sono previsti disservizi Sarroch mentre le riserve per Villa San Pietro e Pula garantiscono sufficiente autonomia. Per Chia e Domus de Maria è in corso una parziale compensazione tramite lo sfruttamento di pozzi locali. La situazione è destinata a rientrare alla normalità con il riavvio dell'impianto di sollevamento da parte di Enas, previsto per la serata di oggi.

Capoterra. E' ancora fuori uso la linea elettrica che alimenta il sollevamento idrico di Santa Lucia a Capoterra. L'erogazione è sospesa nel quartiere di Santa Rosa, ma sono previsti cali di pressione anche a Poggio dei Pini e nella lottizzazione Picciau. I lavori di riparazione, che hanno dovuto fare i conti con l'impossibilità di raggiungere l'impianto a causa dei danni nella viabilità, dovrebbero concludersi stanotte.

Castiadas. Nel Sarrabus le inondazioni hanno danneggiato la condotta di attraversamento del rio Corre Pruna che alimenta il territorio di Castiadas. I tecnici di Abbanoa sono a lavoro per realizzare un by pass provvisorio che consenta di rialimentare il centro tramite i pozzi di San Priamo. Nel frattempo sarà attivato un servizio sostitutivo di autobotti. Per Castiadas è previsto servizio sostitutivo con arrivo autobotte alle ore 17 circa.

Sistema fognario. Squadre mobilitate anche sul fronte del sistema fognario e depurativo in tutti i centri colpiti dai temporali: intasamenti, tombini saltati, eccezionale riversamento di detriti in fognatura e sovraccarico nei depuratori hanno richiesto uno sforzo eccezionale da parte delle squadre di Abbanoa per garantire il processo di trattamento dei reflui. Numerosi gli impianti interessati.