Salta al contenuto

ABBANOA PRECISA

RICHIESTA DI RETTIFICA

 

 

PARCO DELL'ASINARA: ABBANOA SMENTISCE

QUALSIASI RESPONSABILITA' SUL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO DELL'ISOLA

   

Il servizio idrico e fognario nell'Isola dell'Asinara non è in carico ad Abbanoa. In merito all'articolo "Depuratore di Cala d'Oliva: il Comune lo potrà usare", pubblicato sulla Nuova Sardegna  di giovedì 6 luglio 2017, per l'ennesima volta e nonostante le smentite precedenti, il corrispondente locale chiama in causa Abbanoa nella gestione delle infrastrutture comunali presenti nell'Isola.

Sono gravissime le affermazioni "Il servizio in questione si era reso necessario in sostituzione del gestore del servizio idrico integrato, ossia Abbanoa, che negli ultimi due anni non ha fornito nemmeno un autospurgo". Non c'è mai stata nessuna sostituzione semplicemente perché la gestione dell'Asinara è sempre stata in capo all'amministrazione locale di Porto Torres e dell'ente Parco. Non a caso i finanziamenti di oltre tre milioni di euro stanziati dalla Regione sono stati assegnati al Comune proprio per gli interventi nell'infrastrutture idriche e fognarie nell'isola.

Quando il Comune completerà gli interventi ed eseguirà i collaudi delle opere adeguatamente messe a norma, Abbanoa potrà prendere in carico il servizio idrico integrato dell'Asinara e soltanto dopo aver ottenuto l'autorizzazione dell'Ente di Governo d'Ambito. La procedura rientra nel più ampio iter di ampliamento del perimetro d'ambito nel quale opera Abbanoa che riguarda il futuro passaggio delle gestioni dell'isola come pure di altre località costiere attualmente non gestite dalla Società.